Se ne leggono di tutti i Colori!

Locandina Soqquadro reading

Se ne leggono di tutti i Colori!

brevi escursioni, veloci letture e quattro chiacchiere su la letteratura Gialla e Noir di:

Andrea Camilleri & il Commissario Montalbano
Maurizio De Giovanni & il Commissario Ricciardi
Fred Vargas & il Commissario Adamsberg
Alicia Gimènez Bartlett & l’Ispettrice Pedra Delicado
Maurizio De Giovanni & i Bastardi di Pizzofalcone
Gianrico Carofiglio & l’Avvocato Guerrieri
Marco Malvaldi & la compagine del BarLume
Massimo Carlotto & l’Alligatore
Piergiorgio Pulixi & l’Ispettore Biagio Mazzeo
Stieg Larsson & Lisbeth Salander
Galleria Gard
Via dei Conciatori 3/i – Roma
Martedì 5 e 12 luglio dalle ore 19.00
Info: 3337330045 ass.soqquadro@gmail.com http://www.soqquadroarte.ithttps://www.facebook.com/Associazione-Culturale-Soqquadro-139832919423669/

La frase “se ne leggono di tutti i colori” è la frase usuale quando leggiamo la cronaca nera e i suoi efferati omicidi e specularmente alla Letteratura che parla di nefandezze e omicidi sono stati attribuiti dei Colori, il Giallo e il Noir. Queste letture sono spesso considerate “leggere”, nonostante trattino la crudeltà degli uomini, e ci si concede di leggere “sotto l’ombrellone”.

La letteratura Gialla e Noir porta in sé una caratteristica specifica, il ripetersi narrativo di alcuni personaggi che ritornano costantemente: da Sherlock Holmes in poi Gialli e Noir hanno la peculiarità di narrarci mille avventure sempre degli stessi personaggi. Nella letteratura contemporanea quello che era un Personaggio solitario (Miss Marple) che tutt’al più si accompagnava con una spalla (Sherlock Holmes e Watson) si è evoluto e spesso è un intero commissariato a creare la narrazione e il lettore è stimolato a seguire le storie anche degli “Attori non Protagonisti” a cui ci si affeziona quasi nella stessa misura che al principale protagonista.

Al tempo stesso però ci sono vari scrittori o scrittrici che, come da tradizione, utilizzano per le loro narrazioni Lupi solitari o Coppie consolidate.

In questo progetto, che si compone di brevi presentazioni e veloci letture di libri Gialli e Noir, vengono esaminati cinque gruppi d’insieme e cinque investigatori solitari, o di coppia.

Il Commissariato di Montalbano, di Adamsberg, e dei Bastardi di Pizzofalcone, gli avventori del BarLume e il gruppo delinquenziale del Commissario Biagio Mazzeo verranno contrapposti al Commissario Ricciardi, a l’Ispettrice Pedra Delicado, a l’Avvocato Guerrieri a l’Alligatore e a Lisbeth Salander e nel dialogo con il pubblico verranno cercate le differenze e le comunanze.

Locandina Soqquadro jpg

Annunci

la Potenza della Materia, la Forza del Colore, la Poetica del Segno

Locandina Soqquadro jpg

la Potenza della Materia, la Forza del Colore, la Poetica del Segno
un progetto di Marina Zatta

Artisti:
Silvano Debernardi, Jeanfilip, Giovanni Mangiacapra, Armando Palumbo,

Tina Parotti, Simona Vitello

Inaugurazione 1 luglio ore 18.30

Soqquadro presenta alla Galleria Gard una mostra dedicata ai maggiori “Strumenti” della creazione di un’opera d’Arte: la Materia, il Colore e il Segno. Una Materia densa o impalpabile, un Colore monocromo o uno spazio coloristico variegato, un Segno spesso o sottile, ogni scelta che un’Artista compie non si relazione solo all’estetica, ma crea le fondamenta del Racconto e del Pensiero.

silvano de bernardi - Fuochi fatui, 2016.  Acrilico su tela satin 165x118

Nel lavoro di Silvano Debernardi il Segno e la Materia coincidono nelle striature di pneumatici impresse sulla tela. Nell’opera esposta il rosso si fa contrasto allo sfondo, per sottolineare con forza la simbologia della segnalazione/segnaletica dei Fuochi che si diramano lungo la via.

2011, LA LUCE OLTRE LA FORMA cm 120x80 tecnica mista su tela 72dp

Jeanfilip utilizza nelle sue tele forti contrasti di Colore narrati con una Materia densa, corposa, che non solo riempie la tela ma vi emerge, si sporge in opere spesso di grandi dimensioni che trascinano lo spettatore in molteplici sensazioni, con un gioco di invadenza dello spazio attraverso il Colore.

giovanni mangiacapra giallo

Giovanni Mangiacapra evolve una poetica del Colore, sviluppata da molti anni, con la scelta di un fondo “altro” che si fa prepotente ed integra la narrazione con la Materia del cartone riciclato, nuova e contemporanea, legandosi al discorso dell’EcoArte.

armando palumbo web

Armando Palumbo inserisce, nelle sue foto bianche e nere, brevi note di Colore sbiadito: in una delle foto la figura di un Uomo, rappresentato con un colore ingrigito, sdraiato davanti al mare solcato da una barca, si contrappone e compenetra con la Natura sottolineando la simbologia del Viaggio attraverso la sua personale staticità.

tina parotti rosso

In questa mostra Tina Parotti espone i suoi fiori realizzati con sagome di legno: il bidimensionale diviene così tridimensionale e l’utilizzo dei Colori vivi, arancio, rosso, viola, sottolinea con forza il gioco di lieve spessore, rimarcato dall’esposizione pendula che permette alle opere di ruotare.

maori 3

Nel periodo espositivo si svolgeranno tre eventi letterari e un’esposizione di Moda e Accessori:
5 luglio e 12 luglio 2016 ore 19.00 “Se ne leggono di tutti i Colori!”
Brevi escursioni, veloci letture e quattro chiacchiere su la letteratura gialla e noir
Curatrice Chiara Calò

15 settembre 2016 ore 18.00 presentazione del libro: “Ai miei occhi” – Autrice Donna L’Ary – Edizioni Alpes – Presentazione di Marina Pompei

Date: dal 1 al 15 luglio e dal 1 al 15 settembre 2016
Orari 18.00/21.00
Galleria GARD via dei Conciatori 3/I
Info: cell. 333.7330045 – ass.soqquadro@gmail.comhttp://www.soqquadroarte.it

Staff organizzativo: Silvia Cicio
Moda: Zero Spaccato – Dani Sol & Marina Zatta
Ecodesigner: Sonia Mazzoli, Simona Vitello
Collaborazione letteraria: Libreria Ubik di Monterotondo